Il Pianeta Zombie: lo strano caso di Fomalhaut b

Fomalhaut%2520b%2520-%252000.jpgC’è uno strano pianeta “zombie”, in un sistema stellare polveroso, che sta facendo impazzire gli astronomi, i quali non riescono a trovare una spiegazione plausibile alla sua orbita sbilanciata. “Siamo scioccati. Questo non è quello che ci aspettavamo”, ha dichiarato Paul Kalas, astronomo dell’Università della California a Barkley e del Seti Institute di Mountain View, nonchè coordinatore dell’equipe di ricerca.

Si tratta di Fomalhaut B, un pianeta, che grazie alle recenti osservazioni ottenute con il telescopio spaziale Hubble, si è scoperto insistere su orbita molto stravagante. Infatti, nel suo moto di rivoluzione, il pianeta oscilla tra il punto più vicino alla sua stella, a 4,6 miliardi di miglia, e il punto più lontano, a 27 miliardi di miglia.

Fomalhaut%2520b%2520-%252001.jpg

Inoltre, il pianeta si trova ad orbitare all’interno di quello che è stato definito L’Occhio di Sauro, un immenso disco di detriti cosmici localizzato nella regione centrale della galassia NGC 4151. Gli astronomi sono rimasti sorpresi dallo scoprire che la cintura di polvere cosmica è molto più ampia di quanto si pensasse, circondando il sistema stellare per quasi 20 miliardi di miglia.

I nuovi calcoli effettuati sulla base delle osservazioni hanno rivelato che il pianeta orbita attraverso l’anello di polvere in un percorso potenzialmente distruttivo.

 

Il pianeta Zombie

Fomalhaut b è un gigante gassoso grande tre volte la massa di Giove. E’ stato il primo pianeta extrasolare ad essere osservato direttamente con i telescopi. E’ stato definito “pianeta zombie” perchè, quando fu scoperto nel 2008, gli astronomi pensarono di aver scoperto una semplice nuvola di polvere in transito davanti alla stella. Ma nel 2012, alla luce delle nuove osservazioni, Fomalhaut b fu praticamente “risuscitato” dalla comunità accademica, promuovendolo al rango di pianeta gassoso.

Tra le diverse teorie per la spiegazione dell’orbita anomala di Fomalhaut b, si è ipotizzato che il pianeta sia stato scagliato fuori dalla sua orbita dalla forza gravitazionale di un altro pianeta, che però non è stato ancora scoperto. La “carambola gravitazionale” potrebbe aver spinto il gigante gassoso in un orbita che lo porta ad uscire dalla nube di polvere cosmica. [Nel sistema solare esisteva un altro pianeta, poi espulso]. Tuttavia, il team di ricerca ha anche considerato uno scenario differente, secondo il quale un ipotetico pianeta nano sia entrato in collisione con Fomalhaut b.

Fomalhaut%2520b%2520-%252002.jpg

Le ultime osservazioni del sistema planetario dispari hanno anche rivelato che il disco di detriti cosmici che circonda la stella Fomalhaut è molto più ampio di quanto si pensasse. La cintura di polveri si estende su una vasta regione di spazio tra 14 miliardi e 20 miliardi di miglia (da 22.5 a 32.1 miliardi chilometri) attorno alla stella.

L’unico modo per risolvere gli enigmi che avvolgono il pianeta zombie è quello delle osservazioni sulla lunga durata. Infatti, nel 2032, gli astronomi potranno capire se Fomalhaut b orbita sullo stesso piano della nube di detriti, o no. Se il pianeta è sullo stesso piano del disco, allora nel 2032, quando attraverserà la nube, l’enorme quantità di detriti creerà uno spettacolo luminoso simile a quello a cui abbiamo assistito nel 1994, quando la cometa Shoemaker-Levy 9 impattò sul nostro Giove. [Astronomo amatoriale scopre impatto su Giove].

Se, invece,  Fomalhaut b non orbita sullo stesso piano, allora la luminosità del pianeta dovrebbe gradualmente diminuire con l’allontanamento dalla sua stella. In un modo o nell’altro, i ricercatori sperano di poter reperire qualche indizio in più sullo strano comportamento del gigante gassoso.

Il Pianeta Zombie: lo strano caso di Fomalhaut bultima modifica: 2013-01-14T06:57:13+00:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento