Il certificato di nascita di Barak Obama è falso! Lo sceriffo Joe Arpaio insiste: «E’ stato taroccato al computer»

Joe%20Arpaio.jpg

Lo sceriffo dell’Arizona Joe Arpaio ha dichiarato che gli investigatori volontari che hanno lavorato per lui sono giunti alla conclusione che il certificato di nascita del presidente degli Stati Uniti Bark Obama è fasullo. L’esplosiva affermazione dello sceriffo è stata rilasciata martedì scorso in una conferenza stampa, dicendo: “Almeno, posso dirvi questo: sulla base di tutte le prove presentate ed esaminate, nono possiamo affermare che questi documenti siano autentici”. Arpaio ha poi aggiunto: “I miei investigatori ritengono che il certificato di nascita di Barak Obama sia stato prodotto elettronicamente e che non ha avuto origine in formato cartaceo come sostenuto dalla Casa Bianca”.

La questione del certificato di Obama non è una novità per lo sceriffo dell’Arizona che si sta occupando della faccenda già dal novembre 2011. Proprio per le sue illazioni, lo sceriffo è stato anche rinviato a giudizio per le accuse di discriminazioni razziali mosse dalle associazioni americane a sostegno dei diritti civili. Lo sceriffo Arpaio, di cultura e mentalità conservatrice, ha costruito la sua carriera su posizioni massimaliste in materia di ordine pubblico, immigrazione illegale e, di recente, con la questione del certificato di Obama. Ma è solo una questione razziale, o dietro le accuse di Arpaio si nasconde il mistero delle origini di Obama?

barak obama,arpaio,news,notizieIl presidente americano ha ripetuto – spesso e ad alta voce – di essere nato alle Hawaii, ma nessuna dichiarazione o smentita ufficiale ha impedito che nel paese si creasse il sospetto che l’inquilino della Casa Bianca non fosse un americano doc. Essere nato cittadino americano è uno dei requisiti fondamentali richiesto dalla costituzione per essere eletto presidente e vice-presidente degli Stati Uniti.

Più volte, soprattutto con l’inizio della campagna elettorale, i Repubblicani hanno cavalcato la questione del certificato di nascita per denunciare l’illegittimità della presidenza Obama, in quanto i supporters di Arpaio sostengono che il presidente in realtà sia nato in Kenia. Certo è, che si tratta di un’accusa molto forte. Se il sospetto sulle origini di Barak Obama dovesse divenire realtà, ci si chiede quali poteri occulti possano aver orchestrato una simile cospirazione. Quale motivo? Soprattutto, chi è veramente Barak Obama e per chi lavora?

mike-zullo.jpgArpaio si è detto “scioccato” dai risultati del suo gruppo. Mike Zullo, investigatore capo della dei consulenti ingaggiati da Arpaio, ha confermato che i codici numerici del certificato di nascita di Obama non corrisponderebbero ai requisiti federali utili ad attestarne l’autenticità (Il certificato è analizzato nei minimi dettagli sul sito ObamaConspiracy). Nella sua campagna elettorale, Obama ha deciso di non commentare più le storie sulla sua provenienza, nella speranza di far cade la questione nel dimenticatoio.

Tuttavia, ancora una volta, i funzionari delle Hawaii hanno insistito sul fatto che Obama è nato effettivamente sulle isole: “Il presidente Obama è nato a Honolulu e il suo certificato di nascita è valido”, ha commentato Joshua A. Wisch, assistente speciale per le Hawaii del procuratore generale. “Per quanto riguarda le ultime accuse mosse da uno sceriffo dell’Arizona, sono false e fraintendono le leggi delle Hawaii”, ha continuato piccato Wisch nel comunicato.

I dirigenti del Partito Democratico dell’Arizona hanno diramato un comunicato con una risposta in puro stile campagna elettorale, accusando Arpaio di voler distogliere l’attenzione dai problemi reali all’interno della zona di sua competenza, dove si registrano centinai di crimini sessuali che l’ufficio dello sceriffo non è stato in grado di perseguire adeguatamente. Qual è la verità?

Ammesso che si tratti solo di una trovata elettorale, il solo sospetto che Barak Obama possa essere diventato presidente del paese più influente del mondo con una “truffa” fa davvero impressione! Perchè sfidare il presidente su un terreno così scivoloso? E perchè fin dall’inizio del suo mandato, Barak Obama è sempre stato circondato da un alone di mistero che ha ipnotizzato molti e preoccupato altri? Come diceva qualcuno di importante: “L’albero si riconosce dei frutti. Un albero cattivo non può dare frutti buoni”. Staremo a vedere! [Washington PostFox NewsLos Angeles Times].

Il certificato di nascita di Barak Obama è falso! Lo sceriffo Joe Arpaio insiste: «E’ stato taroccato al computer»ultima modifica: 2012-07-19T13:03:00+02:00da kattolika177
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento