Camminare sui muri e vedere attraverso i muri è roba da supereroi? No, roba da militari

01-roba-da-militari.jpg

Ma quante ne combinano i militari? Una cosa è certa: non fanno riposare mai la testa! E infatti, arrivano due invenzioni fresche fresche per i soldati in carriera. Uno strumento per arrampicarsi su qualsiasi superficie verticale e un dispositivo per guardare attraverso i muri. Tutto per il bene dell’umanità o solo per rendere più divertente la guerra?

 

Salire sulle superfici verticali

Dopo quello di volare, il sogno più antico dell’uomo è quello di arrampicarsi agevolmente sui muri. E ora l’attesa potrebbe essere finita grazie ad un team di studenti di ingegneria della Utah State University, che hanno progettato e costruito uno strumento tecnologico adatto allo scopo. Guidati dal dottor Steve Hansen, il gruppo di 15 studenti si è ispirato ad una richiesta fatta dalla US Air Force alla comunità scientifica, nella necessità di trovare un sistema per consentire a un soldato di scalare un muro alto senza utilizzare un rampino.

02-roba-da-militari.jpg

I ragazzi hanno dato libero sfogo alla loro fantasia e hanno creato quello che hanno battezzato come ‘Climber Vacuum Assisted Personal (PVAC). Il dispositivo è in grado di funzionare su qualsiasi superficie – vetro, mattoni, pietra – ed è stato realizzato utilizzando due ventose e diverse cianfrusaglie ricavate da un vecchio aspirapolvere. Il PVAC è dotato di una batteria che dura mezz’ora, molto più a lungo del tempo richiesto da un soldato per un’arrampicata.

03-roba-da-militari.jpg

L’unico inconveniente è il rumore generato dal motore dell’aspirapolvere, necessario alle ventose per produrre il vuoto necessario. Ma il dott. Hansen è convinto che “questo non è un grosso problema. Nella prossima versione, la tecnologia utilizzata sarà finalizzata a eliminare, ridurre o annullare il rumore dei motori. E infatti, dopo aver impressionato i vertici militari con il loro prototipo, il team di studio ha ricevuto un finanziamento di 100.000 dollari per continuare lo sviluppo del dispositivo. Tra le applicazioni non-militari dell’apparecchio, si pensa di poterlo utilizzare in missioni di soccorso per raggiungere persone in qualche modo bloccate ai piani alti di un edificio.

 

Una sbirciatina dall’altra parte della parete

04-roba-da-militari.jpg

Una società britannica ha sviluppato un dispositivo che permette di vedere attraverso i muri. Il 200c Prism è capace di guardare attraverso gli oggetti solidi visualizzando su un piccolo monitor un’immagine di ciò che si trova dall’altra parte. E’ la prima volta che un dispositivo del genere sia stao realizzato di dimensioni così contenute. Il 200c Prism è, intatti, grande quanto un foglio A4.

05-roba-da-militari.jpg

La Cambridge Consultants si aspetta di vendere i proprio dispositivi alle forze dell’ordine, ai servizi di emergenza o ai soldati in missione ad alto rischio e con margini di errore molto ristretto. Lo strumento è in grado di vedere attraverso il legno, il cemento e i mattoni, offrendo un’immagine 3d dell’oggetto in movimento al di là della parete. Tra le applicazioni non militari, il 200c Prism potrebbe aiutare a localizzare le persone intrappolate sotto le macerie causate da un terremoto.

Un ragionamento morale sui Robot Soldati

L’Ascensore spaziale per salire in orbita!

Il motore elettrico più piccolo del pianeta

Surround Haptics: videogiochi sempre più realistici

Come trasformare il tuo iPhone in un cane robotico 

Camminare sui muri e vedere attraverso i muri è roba da supereroi? No, roba da militariultima modifica: 2012-07-22T00:05:00+02:00da kattolika177
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento