Energia dall’aria: un ricercatore ha inventato un dispositivo capace di catturare l’energia elettromagnetica presente nell’ambiente

energia-aria.jpg

Manos Tentzeris, un professore del Georgia Tech School di Ingegneria Elettrica e Informatica, è a capo del team di ricerca che ha scoperto il modo per catturare e sfruttare l’energia elettromagnetica trasmessa da fonti quali trasmettitori radio-televisivi, reti telefoniche cellulari e sistemi di comunicazione satellitare. La tecnologia del dispositivo capace di catturare questa energia dall’ambiente potrebbe fornire un nuovo sistema per l’alimentazione di sensori wirless, microprocessori e chip di comunicazione. “C’è una grande quantità di energia elettromagnetica intorno a noi, ma nessuno è stato in grado di utilizzarla”, dice Tentzeris. “Stiamo utilizzando un’antenna che ci permette di sfruttare una varietà di segnali in diverse gamme di frequenza”.

Tentzeris.jpg

Gli esperimenti eseguiti dal team di ricerca hanno dimostrato che il dispositivo è in grado di generare tensioni da uno a più milliwatt, quantità di energia sufficiente a gestire piccoli dispositivi elettrici, compresi una varietà di sensori e di microprocessori. Una volta catturata, l’energia è veicolata e conservata in una batteria di tipo “supercondensatore” e viene utilizzata quando il livello di potenza è stato raggiunto. In uno dei test, l’antenna ha catturato con successo l’energia elettromagnetica trasmessa da una stazione televisiva lontana molti chilometri.

Il dispositivo potrebbe essere usato in combinazione con altre tecnologia. Ad esempio, un dispositivo wireless potrebbe essere alimentato di giorno con la luce solare grazie alle cellule fotoelettriche, mentre di notte utilizzare l’energia accumulata dal dispositivo di Tantzeris. Tra le varie applicazioni, i dispositivi wireless autoalimentati potrebbero contribuire notevolmente al risparmio energetico. Grazie ad una rete di sensori posti all’interno di una casa, gli abitanti potrebbero monitorare continuamente le condizioni di temperatura e umidità, regolando di conseguenza gli impianti di riscaldamento e condizionamento.

tesla,invenzioni,news,notizieLa ricerca di Tentzeris ricorda molto da vicino il lavoro di Nikola Tesla, lo scopritore della corrente elettrica alternata. È stato pure lo scopritore dell’illuminazione a fluorescenza, della sismologia e di una rete di comunicazione di dati su scala mondiale. Nikola Tesla, uno scienziato che è senza dubbio lo sconosciuto eroe della scienza del XX° secolo. Nella fase finale della sua vita, il ricercatore-inventore serbo era vicino a scoprire il modo di trasmettere la corrente elettrica senza fili, da un punto ad un altro, attraverso l’atmosfera.

Inoltre, pare che fosse anche molto vicino a scoprire il modo di sfruttare l’energia della magnetosfera terrestre, grazie ad un dispositivo capace di trasformare il magnetismo terrestre in corrente elettrica abbondante ed utilizzabile. Chissà che il professor Tentzeris non possa, prossimamente, portare a completamento la ricerca di Tesla e regalare all’umanità la cosiddetta “Free Energy” che libererebbe, finalmente, l’umanità dalla schiavitù dei combustibili fossili e dei petrolieri. [Fonte].

Camminare sui muri e vedere attraverso i muri

Ossigeno liquido iniettabile: prime sperimentazioni

Un italiano inventa la plastica biodegradabile in acqua

Una rivoluzionaria batteria ad aria

Il motore elettrico più piccolo del mondo: una molecola

Energia dall’aria: un ricercatore ha inventato un dispositivo capace di catturare l’energia elettromagnetica presente nell’ambienteultima modifica: 2012-07-25T00:05:00+02:00da kattolika177
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento