Gli USA si stanno preparando ad un’azione militare nel Golfo Persico? Obiettivo: l’Iran

enterprise.jpgGli americani stanno incrementando notevolmente la loro presenza militare nella regione del Golfo del Persico. Da quanto riportato da “La Voce della Russia“, la marina americana, con un folto gruppo d’attacco aereo, diverse navi di difesa militare e i sottomarini nucleari si starebbe preparando per una guerra imminente.

Un segnale in questa direzione, secondo il sito d’informazione russo, sarebbe la sostituzione nel golfo Persico della portaerei Enterprise, giunta alla fine della sua lunga carriera e prossima al disarmo, con la John Stennis.

La portaerei Stennis scende in campo 4 mesi prima del previsto. Il Ministero della Difesa americano vuole ridurre al minimo il periodo nel quale gli Usa saranno impegnati nel Golfo Persico con una sola portaerei. La probabilità di un nuovo conflitto nel Vicino Oriente è ancora alta e Washington cerca di mantenere le mani libere, osserva il Presidente dell’Istituto di studi su Israele e sul Vicino Oriente Evgenij Satanovskij.

Andiamo senz’altro verso una guerra nel Golfo. Si stanno portando avanti tentativi di fermarla, di indebolire la pressione sull’Iran o quella dell’Iran sulle monarchie arabe, di sciogliere il conflitto israelo-palestinese. Se il Presidente, in qualità di primo comandante americano, dovrà prendere la decisione di in ingresso in guerra o di dare inizio ad un attacco preventivo contro l’Iran, dovrà avere a disposizione gli strumenti, e questa è una cosa ovvia.

golfo-persico.jpgLa probabilità di un conflitto rimane alta come all’inizio dell’anno, quando in molti credevano che fosse inevitabile. Allora le “aspettative militari” hanno portato a collocare nel Golfo Persico la portaerei Enterprise che, secondo i piani americani avrebbe dovuto essere rimossa dalla flotta nella primavera di quest’anno, ricorda l’esperto militare Konstantin Bogdanov.

Si tratta di un cambio di piani del tutto nuovo. Non è la prima volta che la portaerei Enterprise, antenato della flotta americana di portaerei atomici, prolunga i tempi di servizio. La Stennis dovrà sostituirla e questo può portare ad un’unica conclusione. Significa che gli americani sono ancora intenzionati a conservare la parte sostanziale degli armamenti nel Golfo nella stessa forma dello scorso inverno.

Gli esperti osservano che persino le due portaerei e i loro arsenali non sono sufficienti per affrontare una campagna aerea contro Paesi della grandezza dell’Iran. Sarà dunque serio parlare di un possibile inizio di guerra solo nel caso in cui nell’area nord occidentale dell’Oceano Indiano comparirà una terza portaerei americana. [Vedi].

Esercitazioni militari congiunte tra USA e Corea del Sud

La preoccupante escalation nel Mare Cinese

L’assurda guerra civile in Costa d’Avorio

Gli USA si stanno preparando ad un’azione militare nel Golfo Persico? Obiettivo: l’Iranultima modifica: 2012-08-30T21:00:08+02:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento