Computer quantico sempre più vicino: dati informatici in vortici di luce

computer-quantico.jpgI nostri dati viaggeranno velocissimi, trasportati da vortici di luce. Una tecnologia rivoluzionaria, che rappresenta un importante passo avanti nello stoccaggio e invio delle informazioni attraverso il vettore luminoso. Il chip in silicio realizzato da ricercatori britannici permette di produrre fasci di luce a ‘cavatappi’, che non viaggiano in modo lineare.

Una scoperta che apre scenari su più piani, da microscopi di nuova concezione alla trasmissione di informazioni. La ricerca è stata condotta grazie alla collaborazione internazionale di tre centri ricerca coordinati dall’Università britannica di Bristol, e i primi vortici di luce su un chip di silicio a basso costo.

La tecnica, alla quale la rivista Science dedica la copertina, apre la strada alla possibilità di realizzazione  microscopi molto più potenti di quelli attuali, di velocizzare la trasmissione di dati e avvicina lo sviluppo dei futuri computer quantistici. Il chip in silicio realizzato dai ricercatori britannici permette di produrre fasci di luce a ‘cavatappi’, ossia raggi luminosi che anzichè viaggiare in modo lineare producono dei veri e propri vortici.

Questo tipo di raggi trova oggi applicazioni nella fotonica, ad esempio come ‘pinzette’ in grado di manipolare oggetti micrometrici, e in via sperimentale nella trasmissione delle informazioni attraverso le fibre ottiche. Oppure wireless, come dimostrato recentemente da un esperimento realizzato in Italia da Fabrizio Tamburini, dell’Università di Padova.

Normalmente la generazione di vortici di luce avviene attraverso laser, lenti oppure ologrammi, strumenti molto utilizzati nell’ambito di ricerca ma molto ingombranti per possibili applicazioni commerciali. A differenza dei metodi ‘tradizionali’ lo strumento realizzato dall’Università di Bristol è un chip migliaia di volte più piccolo e realizzato con le normali tecnologie di fabbricazione dei circuiti integrati.

Come hanno spiegato gli stessi ricercatori, tali chip possono essere realizzati a basso costo e in grandi quantità aprendo la possibilità ad  applicazioni completamente nuove, in particolare nella comunicazione e nella manipolazioni di particelle microscopiche. Una tecnologia di cui entro poco tempo potremmo vedere le prime applicazioni pratiche anche in ambito commerciale. [Fonte].

Web Bot: le profezie sul 2012 svelate da un software

Il “Motore a Curvatura” di Star Trek sarà presto possibile

Apple lancia la tecnologia in 5D: quasi un ponte ologrammi!

Computer quantico sempre più vicino: dati informatici in vortici di luceultima modifica: 2012-10-25T19:06:20+02:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento