Il biochip è molto più vicino di quanto pensiate… I piani dei massoni sempre più palesi! Dalla segretezza alla propaganda

biochip-massoni-01.jpgSecondo i teorici della cospirazione, la fase finale del progetto di schiavitù umana sta ormai bussando alle nostre porte: impiantare un microchip nella carne umana per trasformarci per sempre in schiavi della valuta, cioè, della possibilità di comprare e vendere. Ovviamente, il tutto viene presentato come un grande vantaggio per voi e per i vostri cari. Ma noi sappiamo qual è la verità…

Navigando nel mare burrascoso della rete, ci siamo in battuti in una strana propaganda da parte di un’associazione massonica non-profit, la quale sta promuovendo un nuovo programma di identificazione elettronica dei bambini. La cosa che più impressione è che le logge massoniche stanno, pian piano uscendo dall’oblio e dalla segretezza per cominciare a rendersi manifeste all’opinione pubblica. Ci troviamo veramente all’ultimo atto di un piano secolare?

Il programma propagandato dalla Masonichip International (associazione massonica non-profit, con tanto di sito web e “compasso e squadra”) prevede la creazione di un database dettagliato con tutti i dati biometrici ed anagrafici dei bambini, al fine di facilitare le ricerche in caso di scomparsa o di rapimento.

Ogni famiglia dovrebbe ricevere un kit per raccogliere tutte le informazioni più importanti del bambino, tra cui: foto, video, registrazioni vocali, impronte digitali, impronte dentali, campioni di saliva, DNA e altre informazioni più tradizionali quali la carnagione, l’altezza, il peso, ecc…). Dopo di che, le informazioni ottenute passerebbero su un server internet e condivise con le forze dell’ordine.

biochip-massoni-02.jpg

In verità, sul sito della masochip.org non si parla di chip, ma solo la raccolta e catalogazione di così tante informazioni dettagliate su ogni bambino o persona dovrebbe essere motivo di preoccupazione per tutti noi. Il passo verso la proposta di un impianto elettronico sottopelle è molto breve, soprattutto se si spinge sull’aspetto emotivo delle famiglie che, in caso di rapimento, potrebbero subito riabbracciare i loro bambini.

biochip-massoni-03.jpgLa verità è che tutte queste informazioni personali dell’individuo possono essere utilizzate contro l’individuo stesso. Cosa succederebbe se questi dati cadessero nelle mani sbagliate quali quelle di un hacker senza scrupoli, o di aziende pubblicitarie o peggio ancora nelle mani della criminalità organizzata? Per non parlare dell’aspetto etico più generale.Una tecnica di catalogazione come quella proposta dalla Masonichip non fa altro che equiparare la dignità umana a quella del bestiame! Sì, perché si tratta di una vera e propria marcatura a fuoco!

Ma i massoni sanno bene quali corde del cuore umano toccare per convincere le persone (spingendole fino al desiderio) a sposare le loro trame. La Masonichip, nel nostro caso, sta svolgendo una massiccia campagna pubblicitarie negli Stati Uniti (con quali fondi?) per persuadere le persone sulla bontà del progetto, facendo leva sulla sfera affettiva delle persone le quali, per motivi di sicurezza, si rendono disponibili a perdere completamente la loro privacy, fino a mettere nelle mano di sconosciuti le loro informazioni vitali. Verrebbe da pensare che, tutto sommato, una società particolarmente violenta fa comodo ai massoni, cosi da poter convincere le persone che è meglio essere sicuri che liberi!

Altre organizzazioni massoniche non profit:

http://www.mochip.org/;

http://mdchip.org/;

http://www.hamiltondistrictamasons.org/masonichip.htm

La paura, è questa la grande alleata di questa gente: più la gente è spaventata, più è disponibile a consegnarsi nelle mani del salvatore di turno. Ci chiediamo: quanto incide sulla nostra paura l’informazione televisiva, che sempre più spesso sbatte nelle ore più improbabili, notizie di efferati delitti di sangue? Basta fare caso al vocabolario utilizzato dai giornalisti: trucidato invece di ucciso, accoltellato piuttosto che “ferite da arma da taglio”, massacro piuttosto che omicidio).

Benjamin Franklin, Gran Maestro Provinciale dei Massoni della Pennsylvania, una volta ebbe a dire: “Coloro che sono disponibili a rinunciare alle loro libertà fondamentali per una sicurezza temporanea, non sono degni nè della libertà, nè della sicurezza”. Questo è quello che pensano di noi…

Il biochip è molto più vicino di quanto pensiate… I piani dei massoni sempre più palesi! Dalla segretezza alla propagandaultima modifica: 2012-11-11T18:42:00+01:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Il biochip è molto più vicino di quanto pensiate… I piani dei massoni sempre più palesi! Dalla segretezza alla propaganda

Lascia un commento