Misteriosa sfera di luce nelle foto della missione Apollo 15

ufo-apollo-15-01.jpgIn una foto conservata nell’archivio fotografico della missione Apollo 15, è possibile osservare una curiosa sfera luminosa di colore celeste che fa capolino in alto a sinistra nell’immagine. Cosa potrebbe essere?

Recentemente, grazie al paziente lavoro certosino di alcuni internauti, vengono fuori sempre più misteriose anomalie nelle immagini della NASA. In questo caso, potrebbe trattarsi semplicemente di un riflesso luminoso? Oppure si tratta di un fenomeno astronomico ancora sconosciuto? In ultima analisi, potrebbe essere un UFO?

Apollo 15 fu la nona missione con equipaggio del Programma Apollo e la quarta ad allunare. La composizione degli equipaggi venne resa nota al pubblico dalla NASA il 26 marzo 1970, poco prima del lancio di Apollo 13. Per il comandante David Scott si trattava del terzo volo nello spazio, dopo le missioni di Gemini 8 e Apollo 9. Per Alfred Worden, pilota del modulo di comando e James Irwin, pilota del modulo lunare, si trattava della prima esperienza nello spazio. I tre erano membri dell’aeronautica militare americana.

ufo-apollo-15-02.jpg

[Vedi immagine originale]

Il razzo Saturn V con il numero AS-510 venne lanciato il 26 luglio 1971 alle ore 13:34 UTC da Cape Canaveral, Florida e raggiunse dopo 12 minuti l’orbita terrestre. Compiute due orbite complete, venne riacceso il terzo stadio del razzo per portare Apollo 15 in direzione Luna. Come sito di allunaggio venne scelto il “ruscello di Hadley” nelle montagne degli Appennini lunari.

La prima attività fuori bordo (EVA) degli astronauti Scott e Irwin fu terminata dopo soli 33 minuti. Si trattò di una cosiddetta Stand-up EVA, o come veniva chiamata dagli astronauti stessi, di una Sightseeing Tour – cioè di mera visualizzazione dell’area di atterraggio.

Gigantesco UFO triangolare scovato negli archivi della NASA

Una base aliena sulla Luna? Il congresso indaga

Le prime immagini scattate e trasmesse furono impressionanti. Una curiosità: durante tale missione furono pronunciate le uniche parole italiane sulla Luna. Scott, infatti, sorpreso dalla particolare lucentezza di una roccia, urlò le parole: “Mamma mia!”.

La prima vera e propria EVA venne iniziata dopo una pausa di cinque ore per consentire agli astronauti di dormire. Fu la prima volta che gli astronauti poterono dormire senza dover indossare le loro tute spaziali. L’attività fuori bordo durò 6 ore e 32 minuti.

Le misteriose immagini NASA del satellite UFO “Black Knight”

La seconda EVA fu con 7 ore e 12 minuti quella più lunga. Questa portò gli astronauti fino al Mount Hadley che si trova a circa 5 km di distanza dal punto di allunaggio. Un trapano decisamente migliorato in confronto a quelli delle precedenti missioni, consentì di prelevare dei campioni di roccia da oltre due metri di profondità.

Il 7 agosto 1971, alle ore 20:45 UTC, Apollo 15 atterrò nell’Oceano Pacifico. Nonostante la mancata apertura di un paracadute, non ci furono problemi e l’equipaggio poté essere recuperato dalla portaerei USS Okinawa. La missione portò ben 76,8 kg di pietre lunari sulla Terra.

Misteriosa sfera di luce nelle foto della missione Apollo 15ultima modifica: 2013-03-28T10:55:00+01:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento