La tempesta tropicale Gordon viaggia verso l’Europa. E se entrasse nel mediterraneo?

tempesta-tropicale-gordon.jpgGuardando le immagini satellitari, ci accorgiamo che nell’Oceano Atlantico vi è un profondo minimo depressionario che fa compagnia alla rimonta africana (si noti la zona sgombra dalle nubi in Italia) ma nell’angolino più basso vi è una tempesta tropicale già abbastanza definita e strutturata, la quale ha preso il nome di Gordon dai centri di monitoraggio americani degli uragani.

La tempesta si sta muovendo contromano e contrariamente alla stragrande maggioranza delle sue “colleghe”, in quanto si sta allontanando dal Golfo del Messico, per dirigersi verso l’Europa. Al momento si trova a coordinate 34,6 N e 48,1 W a circa 1925 km a ovest delle Azzorre e si muove in direzione est a circa 30 km/h.

Attorno al minimo di bassa pressione da 998 mb i venti soffiano a circa 100 km/h e secondo le ultime proiezioni dovrebbe avvicinarsi alle Isole nella seconda parte di Domenica, per poi prosegue verso est e avvicinarsi notevolmente alla Penisola Iberica, entro martedì. Le Azzorre sono già in emergenza: non bisogna dimenticare, infatti, che alle Azzorre vivono circa 250.000 persone e che in questo periodo ce ne sono quasi il doppio grazie ai flussi turistici provenienti da tutto il mondo!

gordon%20forecast-600x450.gif

Ma dopo aver attraversato le Azzorre, la tempesta tropicale, che secondo gli ultimi aggiornamenti non evolverà in Uragano ma quest’eventualità non è ancora completamente da scartare, si muoverà sull’Europa e verosimilmente si porterà nei settori nord/occidentali del nostro continente, rimpinguando la depressione d’Islanda e alimentando il maltempo sul Regno Unito.

tempesta-tropicale-gordon-2.jpg

E’ già rarissimo che una simile tempesta si muova così nettamente verso l’Europa e non verso i Caraibi e l’America, ma la sua traiettoria settentrionale e avanzata ne ha compromesso l’avanzata verso ovest, tanto che stiamo vivendo – almeno fin qui – una stagione di Uragani davvero scialba nell’Atlantico; è ancor più raro che una simile tempesta possa arrivare persino nel Mediterraneo, anche se non è impossibile. 

Nel caso in cui avvenisse, dopo un primo momento di pausa, la tempesta assumerebbe nuovamente grande vigore nelle caldissime acque del Mare Nostrum, molto più caldo dell’Atlantico a largo di Spagna e Portogallo, continuando a muoversi verso est e arrivando quindi dritta dritta sull’Italia, provocando fenomeni davvero estremi. E’ chiaro, però, che stiamo parlando di fanta-meteorologia e che solo nei prossimi giorni potremo avere più chiara l’evoluzione di questa tempesta per individuarne al meglio la precisa traiettoria che, al momento, dalle Azzorre in poi è tutta un rebus.

La tempesta tropicale Gordon viaggia verso l’Europa. E se entrasse nel mediterraneo?ultima modifica: 2012-08-17T23:36:00+02:00da kattolika177
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento