In Francia studiano la pillola per cancellare i “brutti ricordi”

cancellare-ricordi.jpgSembra una storia simile a quella raccontata dal film “Se mi lasci ti cancello“, con Jim Carrey. Invece si tratta degli inquietanti progressi di uno studio concentrato su una medicina che potrebbe “cancellare” i ricordi delle persone che hanno subito traumi come un’aggressioni o incidenti stradali. Almeno, questa sembra la “buona” intenzione.

Dal 2007, il Laboratorio di stress traumatico di Tolosa, in Francia, lavora su una molecola, il propranololo, che elimina i cattivi ricordi dalla memoria.

Una quarantina di persone, tra Tolosa, Montreal, e Boston, hanno già “goduto” di queste ricerche che si estenderanno adesso a nuovi pazienti di Lille, Tours e in Martinica.

“Il propranololo è un medicinale generico conosciuto da una decina d’anni che era destinato al trattamento del mal di testa o dell’ipertensione”, spiega il professor Philippe Birmes, direttore del laboratorio di Tolosa, citato dal settimanale La Parisienne. “Somministrando questa molecola ai nostri pazienti abbiamo visto che la carica emotiva legata a questi ricordi traumatici diminuiva”. 

In verità, gli effetti del propranololo già si conoscono dagli inizi degli anni Novanta. L’ultima volta in cui la molecola finì sotto ai riflettori dei media è stato appena un anno fa, quando i medici dell’università di Oxford conclusero che la molecola riduceva “i pregiudizi razziali inconsci”. 

La scienziata incaricata delle ricerche dichiarò allora che lo studio sarebbe stato esteso ad “altri pregiudizi, come l’appartenenza religiosa o l’omosessualità”. Adesso questi test in Francia potrebbero arricchire i dati nelle mani degli studiosi.

E, chissà, farci immaginare un giorno in cui i cattivi ricordi si potranno cancellare a comando, oppure fantasticare su un meraviglioso futuro dove ormai il nuovo ordine mondiale è stato stabilito e i governi, che si prondono cura di noi, ci somministreranno una deliziosa pillolina grazie alla quale il risentimento, la rabbia o “il pregiudizio politico” nei loro confronti possa magicamente sparire.

[Scoperta un’inquietante tecnica per cancellare i ricordi]

Per capire di cosa stiamo parlando, vi propongo la visione di due film “didascalici”, che sicuramente descrivono il futuro che gli illuminati ci stanno preparando:

 

Equilibrium

equilibrium.jpgIn un imprecisato futuro postatomico Libria, una specie di città-stato, vive sotto il regime di un carismatico e misterioso dittatore, Il Padre. Dopo uno spaventoso conflitto nucleare che ha quasi spazzato via la specie umana dal pianeta, i pochi superstiti hanno deciso di creare un nuovo ordine e sradicare la guerra partendo dalle sue basi, cancellando dall’essere umano l’aggressività e gli istinti ad essa collegati; vale a dire, in sostanza, le emozioni.

Ogni cittadino è tenuto per legge ad assumere quotidianamente una droga, il Prozium che inibisce le emozioni. I ricordi della civiltà del passato sono ugualmente vietati (per la loro capacità di suscitare o far ricordare le emozioni): libri, vecchi dischi o semplici giocattoli, se scoperti, devono essere immediatamente bruciati e il loro semplice possesso può costare la pena capitale.

Al fine di sorvegliare l’ordine costituito è stato posto il Tetragrammaton, a metà tra polizia segreta e ordine monastico, con i suoi micidiali Cleric (chierici) addestrati alle discipline di combattimento più raffinate, come il letale kata della pistola. John Preston è il migliore tra i Cleric, ma anch’egli non può fare a meno di mettersi in discussione allorché il suo migliore amico e collega viene “contagiato” dalle emozioni, che ne firmano l’impietosa sentenza di morte. [DVD disponibile su IBS ad un prezzo accettabilissimo]

 

L’uomo che fuggì dal futuro (THX 1138)

thx1138.jpgL’umanità del XXV secolo si è da tempo rifugiata in agglomerati urbani sotterranei. Ma questo futuro è strettamente controllato dalle macchine, organizzato e determinato a diventare “perfetto”, dove la perfezione diventa un pretesto per condizionare le menti di una società ormai soggiogata da una politica che non è più politica, e una religione che funge da sfogo per gli adepti drogati.

Non esistono nomi per le persone ma numeri. Non esistono moda o altre espressioni individuali, tutti sono rasati, rapati a zero e vestiti di bianco. Tutto ciò che conta in questa società sono l’efficienza e l’utilità. Chi infrange la legge o non lavora viene bastonato in diretta olovisiva o semplicemente “distrutto”.

Le pulsioni sessuali sono sfogate tramite macchine masturbatrici associate ad ologrammi erotici oppure represse con dei farmaci, la cui assunzione è ovviamente obbligatoria. La riproduzione è programmata e per inseminazione artificiale.

L’assegnazione degli alloggi è decisa dai computer. L’unica parvenza di naturalezza sembra essere quella di permettere la convivenza dell’uomo e della donna. [Questo DVD è un pò più difficile da reperire].

In Francia studiano la pillola per cancellare i “brutti ricordi”ultima modifica: 2013-04-04T09:23:00+02:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento