Il papà di Katy Perry: “Mia figlia è una bambina di Satana”

katy-perry.jpgKaty Perry è una delle cantanti più conosciute che abita il Pantheon delle divinità della musica pop contemporanea.

L’album di debutto di Perry, intitolato One of the Boys, viene pubblicato nel giugno dello stesso anno e diventa il trentatreesimo album più venduto a livello mondiale nel 2008. È stato certificato disco di platino negli Stati Uniti per aver venduto oltre un milione di copie.

Eppure, ad oscurare la fulgida luce di questa stella grava un’ombra dai contorni foschi e oscuri. A rivelarlo è un video pubblicato in esclusiva dal tabloid Sun, nel quale il padre della cantante, un predicatore cristiano molto famoso in America, ha affermato pubblicamente che Katy è una “figlia del diavolo”.

Come racconta il giornale inglese, il pastore Keith Hudson in più occasioni ha manifestato pubblicamente il suo dolore per l’influenza satanica che la musica di sua figlia esercita su milioni di giovani in tutto il mondo.

A suo dire, ogni volta che guarda un concerto di sua figlia, egli finisce in lacrime guardando migliaia di giovani che adorano la cantante-dea al posto di Dio.

Così, in un tour di sermoni organizzati nelle chiese di tutto il paese, il predicatore, con sua moglie Mary, stanno esortando le comunità cristiane americane a ‘pregare per Katy’, perchè loro figlia possa guarire interiormente.

Quello che ha spinto il padre di Katy Perry ad agire è stata l’ennesima critica da parte dei suoi detrattori al brano che l’ha resa famosa ‘I Kissed a Girl‘ (Ho baciato una ragazza): “Mi chiedono come posso predicare avendo una figlia che canta di aver baciato un altra ragazza”, ha detto il pastore Hudson parlando a Santa Fe Springs, California.

Katy Perry, pseudonimo di Katheryn Elizabeth Hudson, inizia a cantare da ragazza nel coro della chiesa locale; dopo essersi diplomata al liceo, inizia la propria carriera discografica nel 2001 con un’etichetta di musica cristiana, incidendo col nome di Katy Hudson un album eponimo, di scarso successo. Fra il 2004 e il 2005 lavorò a un secondo album, che però non venne mai pubblicato.

Come abbia poi fatto a ‘nascere’ il personaggio Katy Perry rimane un mistero. Nel 2007, dopo aver firmato un contratto discografico con l’etichetta discografica Capitol Records (la quarta in sette anni), pubblica il suo primo disco con lo pseudonimo di Katy Perry, l’EP Ur So Gay, che attira l’attenzione dei media ma senza posizionarsi nelle classifiche di vendita.

Raggiunge il successo mondiale nel 2008 con il suo singolo di debutto, I Kissed a Girl, un inno alla sperimentazione lesbica. I detrattori di Keith Hudson criticano il fatto che una donna che si professa cristiana non può cantare un brano che inneggia palesemente all’omosessualità. Ciò significa che il richiamo del denaro e del successo ha preso il sopravvento sulla sua identità cristiana.

katy-perry-02.jpgIl padre Keith deve ancora riprendersi dallo choc. Anche se milionaria e ormai famosa in tutto il mondo, Katy non è mai stata ‘accettata’ da mamma e papà in quanto popstar.

I due piangerebbero tutte le volte che la vedono in televisione, perché convinti che la figlia sia di pessimo esempio per i ragazzi più giovani.

“Sono stato ad un concerto di mia figlia, dove c’erano quasi 20 mila persone”, racconta Hudson. “Guardavo questa generazione di giovani e piangevo… Era quasi come una chiesa, solo che amavano e adoravano la cosa sbagliata”.

Ma secondo i teorici della cospirazione, quello di Katy Perry non sarebbe un semplice caso di apostasia, ma l’ennesima vittima dell’Elite degli Illuminati che attraverso la musica pop, il culto della personalità e il simbolismo massonico-esoterico, cercano di condizionare e formare le giovani coscienze per renderle disponibili all’avvento del Nuovo Ordine Mondiale.

[Lo strano caso di Sara Tommasi: vittima degli Illuminati?]

In un articolo pubblicato qualche settimana fa, abbiamo mostrato un video nel quale Katy Perry afferma, con un candore disarmante, di aver venduto l’anima al diavolo. Nell’articolo si parla anche di altri artisti che, per loro stessa ammissione, hanno stipulato un contratto con Satana al fine di ottenere successo e denaro.

[Le Pop Star vendono l’anima al diavolo per ottenere il successo]

Insieme a personaggi come Lady Gaga, Rihanna, Maryli Manson e altri, Katy Perry è uno di quesgli strumenti più efficaci per diffondere valori satanici ed esoterici nella cultura mondiale.

L’ascesa di Kety Perry è stata vertiginosa, diventando in pochi anni una delle cantanti di maggior successo di tutti i tempi. Tutta la sua musica è una continua celebrazione del sesso libero e promiscuo; ella stessa ne è diventata l’icona indossando abiti sexy, fino ad apparire nuda in un video.

Ma c’è molto di più: nel video del brano intitolato ‘E.T.’, i teorici della cospirazione ravvedono la presenza di un forte messaggio di matrice satanica.

Nel video vi è un esplicito riferimento a dei rapporti intimi con un essere che per alcuni potrebbe essere il demonio, per altri essere un alieno malvagio, che nelle culture ancestrali del nostro pianeta è stato identificato con Satana, la personificazione del male.

Il papà di Katy Perry: “Mia figlia è una bambina di Satana”ultima modifica: 2013-05-20T16:02:19+02:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento