Falso attacco alieno alle Olimpiadi di Londra 2012 – Voci sempre più insistenti e indizi sempre più chiari

invasione-aliena-londra-2012.jpg

Come già avevo scritto in alcuni post precedenti, girano voci preoccupate e preoccupanti di un falso attacco alieno-terroristico alle Olimpiadi di Londra di quest’anno. Alcuni, tra cui Nick Pope, giornalista e saggista britannico impegnato nell’ambito dell’ufologia, hanno anche paventato che l’élite illuminata stia per mettere in scena la più grande invasione aliena fasulla della storia.

Certo, il massiccio dispiegamento di armi da parte dell’esercito britannico lascia un pò perplessi. Pare che i soldati inglesi siano equipaggiati addirittura di missili nucleari. Solo per la città di Londra, sono stati impiegati 13.000 soldati, i quali avranno funzioni di ordine pubblico e di eventuale difesa contro attacchi di ogni genere. Che tipo di attacchi? I militari britannici si aspettano di fronteggiare un nemico dal potere distruttivo enorme?

I teorici della cospirazione hanno individuato alcuni “indizi” che farebbero pensare che dietro l’organizzazione delle Olimpiadi e dell’eventuale attacco terroristico o alieno, ci sia la longa manus dei soliti poteri occulti (Bilderberg, Commissione Trilaterale, Illuminati). L’intento sarebbe quello di restringere ancor di più le libertà personali e diritti civili, grazie a leggi ad hoc emanate sull’onda del grande spavento che la popolazione terrestre subirà a seguito degli attacchi. Tutto questo per accelerare quel nefasto processo chiamato “Nuovo Ordine Mondiale“. 

Secondo altri, le Olimpiadi di Londra saranno l’occasione di inscenare un attacco alieno o l’inizio di una guerra semplicemente per motivi economici, così come paventava il premio nobel per l’economia Paul Krugman in alcune interviste rilasciate alle televisioni americane. Che pensare? Si tratta solo di speculazioni, ovviamente, ma nel dubbio, vi mostro alcuni indizi che fanno riflettere.

 

1. Il logo delle Olimpiadi

Il simbolo delle Olimpiadi di Londra 2012, disegnato dal famoso designer di logo Wolff Olins, è stato più volte oggetto di controversie in quanto, secondo alcuni detrattori, rimanda a troppi simboli negativi, tra cui una svastica. L’accusa più grave è arrivata – addirittura – dal governo iraniano, il quale sostiene che il logo contenga un messaggio subliminale pro-israele. Scomponendo i vari elementi del logo e riordinandoli secondo logica berebbe fuori la parola “Sion“, nome del monte sul quale poggia la città di Gerusalemme, ispiratore del famoso movimento sionista che riorganizzò, alla fine della seconda guerra mondiale, lo stato di Israele con capitale proprio Gerusalemme.

01-logo-olimpiadi-sion.jpg

Inoltre, Londra sembra essere la Sion dei Massoni Rosacrociani, i quali diedero un grosso contributo alla ricostruzione della città, dopo l’incendio del 1666 (numero che non passa inosservato!). Altro grande scandalo, a mio avviso, è stato il costo di realizzazione del logo. Infatti, Wolff Olins ha chiesto la bellezza di 400.000 sterline (500.000€) per le sue prestazioni grafiche… è lui il vero terrorista!

 

2. Le mascotte Wenlock e Mandeville

02-mascotte-olimpiadi-wenlock-mandeville.jpg

occhio-che-tutto-vede.jpg

Anche i mostri-mascotte Wenlock e Mandeville sarebbero portatori di simboli occulti. Innanzitutto il fatto che abbiano un solo occhio fa subito pensare a “L’occhio che tutto vede”, il simbolo preferito dagli Illuminati. Le leggende relative a questo simbolo profondamente esoterico risalgono alle prime fasi della storia egizia ed hanno subito notevoli cambiamenti nel corso dei secoli.

I teorici della cospirazione fanno anche notare la piramide sulla testa di Wenlock, sempre di chiara matrice occulta e che rappresenta l’élite illuminata al potere. E’ lo stesso simbolo riscontrabile sulle banconote americane da 1 dollaro.

A mio avviso, non è un caso che le due mascotte ricordino due personaggi del  cartone animato trasmesso dalla Fox “The Simpsons“. In diversi episodi fanno comparsa Kang e Kodos, due alieni desiderosi di conquistare il mondo e cibarsi degli umani. Notoriamente, il cartone di Matt Groening è pieno di messaggi subliminali massonici.

03-simpsons-kang-and-kodos.jpg

 

3. Il video promozionale delle olimpiadi

video-promozionale.jpg

In questo video è possibile vedere, in maniera alquanto chiara, tutti gli indizi che farebbero pensare alla falsa invasione aliena: serpenti volanti, UFO, astronavi ed enormi serpenti metallici. E’ molto interessante il riferimento quasi ossessivo al serpente. In particolare, i serpenti volanti ricordano molto un particolarissimo cerchio nel grano comparso a Woodborough Hill il 9 giugno scorso, dove sembra proprio di vedere alcuni serpenti volanti. Ben altri due cerchi hanno confermato questa particolare formazione. Che ci sia un qualche collegamento?

02%20-%20cerchi-nel-grano-2012%20-%20Woodborough%20Hill.jpg

Se l’idea della falsa invasione aliena fosse vera, dobbiamo supporre che gli UFO che vedremo sono il frutto di un tecnologia umana avanzata che solo alcune persone conoscono. Viene da pensare, a questo punto, che tutti gli UFO avvistati negli ultimi tempi siano stati costruiti sulla Terra, da esseri umani senza scrupoli, con lo scopo di creare nella mente delle persone, la possibilità concreta dell’esistenza di vita extraterrestre (malvagia!). Anche il cinema potrebbe aver contribuito molto a questa possibilità. Di fronte agli alieni cattivi, sarà la stessa popolazione a chiedere la legge marziale, pur di essere salvata dal Governo Mondiale.

 

4. Il monumento delle Olimpiadi 2012

torre-londra-olimpiadi.jpg

La scultura di Anish Kapoor realizzata per celebrare e ricordare i giochi olimpici è un vero e proprio monumento al caos! L’inquietante opera sarebbe il simbolo del grande sacrificio umano che sta per compiersi in nome del potere. Quale messaggio vuole trasmettere. Stiamo per ridurre il vostro DNA a brandelli? Oppure è la vostra coscienza che sta per essere distrutta? Non so a voi, ma a me ricorda un grosso aspiratore pronto a fagocitare gli inermi umani al suolo (mi ricorda tanto La Guerra dei Mondi!).

guerra-dei-mondi-tripode.jpg

 

5. Il gioco di carte degli illuminati per le Olimpiadi 2012

combined-disaster.jpgAlcuni si chiederanno: ma che c’entrano le olimpiadi che nel 2012 si svolgeranno a Londra e il NWO e gli Illuminati? Cosa accomuna una manifestazione sportiva con partecipanti di tutte le nazioni del mondo a possibili attacchi terroristici o catastrofi predette da un gioco uscito a metà degli anni novanta?

Il gioco da tavolo in questione è “Illuminati, the Game of Cospiracy“, ideato da Stave Jackson e prodotto dalla sua casa di giochi la Steve Jackson Games. La carta che tra tutte ci interessa osservare con maggiore attenzione per capire se possa essere anch’essa una probabile previsione di un imminente e prossimo futuro è chiamata COMBINED DISASTER. Ecco cosa dice la carta: Si possono combinare due disastri nello stesso posto, a patto che entrambi sono idonei a essere utilizzati. Gioca sia sulla carta Disaster. Scegliete un Disaster che sarà quello “principale”, e seguite tutte le istruzioni sulla carta. Aggiungere potenza (ma nessuno degli altri effetti) sugli altri disastri.

In primo piano ci sono delle persone con delle maglie colorate, e sono gli stessi colori degli anelli delle olimpiadi. Verde, bianco, rosso, blu e giallo (manca il nero, anche se c’è un uomo di colore con la camicia bianca che potrebbe rappresentarlo).  Inoltre, sempre nella stessa carta, c’è una torre che crolla; molti credono che sia il Big Ben di Londra, quindi, collegando Olimpiadi e Londra, si arriva alla conclusione che ci sarà un attacco terroristico (data l’immagine delle persone che scappano e dell’orologio che crolla) alle olimpiadi di Londra, ovvero quest’anno.

Abbastanza inquietante il raffronto con un fotogramma di un documentario trasmesso recentemente dalla BBC, nel quale l’autore immagina le conseguenza di una serie di esplosioni nucleari durante le Olimpiadi di Londra (molto rassicurante).

1_olyumpic_combined_disasters.jpg

 

6. L’inquietante spot cinese per gli Europei di Calcio

61056058.JPG

Alla luce di questi nuovi dati, il video – superbannato – dello spot degli Europei di Calcio 2012 acquisisce nuovi significati. Sul fondo del video è possibile vedere scenari di guerra e immagini della distruzione di Londra (ancora il Big Ben) che sembrano profetizzare gli eventi finora descritti. [Ne avevamo parlato in questo post].

 

7. Le fosche previsioni della Rockefeller Foundation di previsione

Letteralmente sconcertante é l’ultimo documento pubblicato dalla Fondazione Rockefeller in cui si parla di “attentati alle Olimpiadi di Londra” con 13.000 morti e catastrofi naturali localizzate (Combined Disaster!). A pagina 34, si parla di disastri che si sono già verificati, come l’11 settembre 2001, lo tsunami del 2004 e il terremoto di Haiti nel 2010. Abbiamo poi le previsioni potenziali di un decennio, tra il 2010 e il 2020, di disastri ed eventi apocalittici: un attacco durante i Giochi Olimpici del 2012 con 13.000 vittime, seguito da un terremoto in Indonesia, con 40.000 vittime, uno tsunami che distrugge quasi completamente il Nicaragua e l’inizio di una carestia in Cina, causato da una siccità legati al cambiamento climatico. I Signori del Nuovo Ordine Mondiale hanno deciso: questo decennio sarà “The Doom Decade” (il DECENNIO del GIUDIZIO):

Gli anni dal 2010 al 2020 saranno definiti «Decennio del Giudizio» per diversi motivi: le bombe ai giochi olimpici del 2012 – che uccideranno 13.000 persone – saranno seguite subito dopo da un terremoto in Indonesia che ne ucciderà 40.000, con uno tsunami che spazzerà via il Nicaragua, e con lo scoppiare della carestia nella Cina occidentale a causa di una siccità di quelle che capitano una volta in mille anni, dovuta ai cambiamenti climatici”. Come si possa prevedere con tale inquietante precisione eventi del genere resta un mistero.

 

Londra: alle Olimpiadi più militari che in Afghanistan

Il dispiegamento militare per i giochi olimpici di Londra è senza precedenti. Una mobilitazione di altri 3.500 militari, la ricetta del governo britannico a ormai praticamente due settimane dal via. All’origine della contro-mossa last-minute, l’insufficienza del personale che la ditta privata G4S potrà garantire. Neanche la metà dei 10.000 uomini previsti sono già in servizio. E fra gli altri, molti lamentano caos nella selezione e assenza di mezzi e indicazioni operative.

La mobilitazione delle nuove unità porterebbe a 17.000 i militari impiegati durante i Giochi: quasi il doppio rispetto al contingente britannico in Afghanistan ma non abbastanza da far scomporre il sindaco di Londra. “E’ sempre stato chiaro – dice Boris Johnson – che i militari avrebbero fornito un contributo sostanziale. Non credo poi ci sia nulla di strano: basta vedere eventi come Wimbledon per esempio. La loro presenza aggiunge un tocco di classe” (costui è scemo, n.d.r.).

 

Londra blindata per l’Olimpiade: i missili anche sui tetti delle case

militari-olimpiadi-di-londra.jpg

Una porta-elicotteri d’assalto sul Tamigi, 48.000 agenti della sicurezza, 13.500 soldati. La lista va avanti. Numeri e cifre fanno impressione, ma per gli abitanti di Londra, e più in particolare delle zone di Bow e Waltham Forest, più sconcertante ancora è la possibilità di ritrovarsi sul tetto una batteria di missili terra-aria. Una possibilità più che concreta, come li ha informati un volantino del ministero della Difesa. «Il vostro palazzo è l’unico nella zona ad offrire una visuale perfetta dell’area circostante e dello spazio aereo sopra il parco olimpico».

Sei le postazioni missilistiche, gestite da personale altamente qualificato, assicura il ministero. Almeno due dei palazzi utilizzati sono abitati, il Bow Quarter, a Bow, e la Fred Wigg Tower, 17 piani di cemento a Waltham Forest, e gli inquilini, comprensibilmente, non sono contenti. «Non credo che un edificio residenziale sia un luogo adatto per una base militare improvvisata dotata di missili che viaggiano a tre volte la velocità del suono e possono colpire un bersaglio lontano cinque km», si è sfogata la signora Hilal Bozkurt con il New York Times .

È d’accordo Brian Whelan, 28 anni, che vive in uno dei 750 appartamenti del complesso Bow Quarter: «Ho studiato le proprietà di questi missili – dovrebbe trattarsi di Starstreak ad alta velocità, stando a quanto indicato dal ministero della Difesa -. Non mi sembra il tipo di arma da dispiegare in una zona densamente abitata come la nostra».

Il ministero ha cercato di rassicurare la popolazione, sottolineando che i missili sono completamente sicuri e «verranno utilizzati solo nel caso di una minaccia alla sicurezza estrema e confermata». Durante l’Olimpiade e le esercitazioni ci saranno sino a 10 soldati nei palazzi interessati e diversi agenti di Scotland Yard. Missili non rumorosi, alimentati da elettricità e per i Giochi dotati anche di un generatore ausiliare silenzioso. 

Infine, la risposta a una domanda più che lecita. La presenza di questi missili non ci renderà un bersaglio particolarmente interessante? «La presenza 24 ore al giorno, sette giorni alla settimana di personale armato aumenterà la vostra sicurezza», si legge sul volantino. «Non diventerete un bersaglio». Sarà, ma gli abitanti dei palazzi si sono rivolti a un avvocato, per sapere quali sono i loro diritti e se il governo ha carta bianca quando si tratta di sicurezza.

La realtà è che l’operazione sicurezza è lecita, oltre che costosa. A poche settimane dalla cerimonia d’apertura, la parcella è già il doppio rispetto alle previsioni (supera i 600 milioni di euro) e con ogni probabilità continuerà a salire (così come il costo totale dell’Olimpiade, che per ora si aggira sui 15 miliardi). La legge per i Giochi Olimpici, varata nel 2006, dà nuovi poteri alle forze dell’ordine, permettendo l’uso della forza anche in situazioni dove il bobby inglese, tradizionalmente non armato, una volta non poteva intervenire.

Londra, città tra le più sorvegliate al mondo con telecamere a circuito chiuso, verrà dotata di armi soniche in grado di disperdere la folla, scanner biometrici e sistemi di controllo del contagio di malattie. Il parco olimpico è circondato da una barriera elettrica di 17 km che verrà controllata da 55 squadre di cani da guardia. In più i jet e gli elicotteri con base all’aeroporto militare di Northolt. Lockdown London, dice il quotidiano The Guardian : metropoli chiusa e blindata.

 

Basta collegare i punti, giusto?

Come in quei giochi da cruciverba estivi nei quali bisogna unire i punti per avere la soluzione, anche in questo caso, tutti questi indizi messi insieme non fanno ben sperare. Tengo a precisare che si tratta di speculazioni. L’intento non è quello di impaurire le persone. Bisogna solo stare in guardia. Se fosse vero però, rimane il sottile piacere di avergli rovinato la – macabra – sorpresa. Resistiamo amici! Non ci avranno mai!

Una (falsa) invasione aliena alle Olimpiadi di Londra 2012?

Paul Krugman: una finta invasione aliena per la ripresa economica

Progetto “RedSun”: già siamo stati su Marte!

Nuovo Ordine Mondiale: ecco dove ci impianteranno il Chip

Il presidente Kennedy fu ucciso per il suo interesse per gli alieni?

Falso attacco alieno alle Olimpiadi di Londra 2012 – Voci sempre più insistenti e indizi sempre più chiariultima modifica: 2012-07-13T16:51:00+02:00da kattolika177
Reposta per primo quest’articolo

3 pensieri su “Falso attacco alieno alle Olimpiadi di Londra 2012 – Voci sempre più insistenti e indizi sempre più chiari

  1. Ciao il post è molto interessante e mi piacerebbe ripostarlo, solo volevo dirti una cosa: il fatto che uno crei degli ufo finti per creare il problema-reazione-soluzione non dimostra mica che tutti gli ufo sono finti, cosi’ come creare un cerchio nel grano falso non dimostra che tutti i cerchi nel grano sono falsi.

Lascia un commento