L’Homo Sapiens ha sterminato suo fratello Neanderthal: i Sapiens sono peggiori di qualsiasi cataclisma naturale

neanderthal-sapiens.jpgNon sono state le catastrofi naturali o gli sconvolgimenti climatici a portare all’estinzione dell’uomo di Neanderthal, bensì una “guerra fratricida” con l’Homo Sapiens – il vero flagello degli uomini di Neanderthal – , al punto che fra 40.000 e 30.000 anni fa ne ha messo a rischio la sopravvivenza più di quanto non abbia fatto la catastrofica eruzione del supervulcano dei Campi Flegrei avvenuta 40.000 anni fa. Questa nuova teoria è il risultato di uno studio elaborato dall’Università di Londra e pubblicato sulla rivista dell’Accademia delle Scienze degli Stati Uniti (Pnas).

La ricerca si è basata sull’analisi dei depositi di ceneri e sul confronto con la distribuzione dei Neanderthal, smentendo alcuni recenti studi che attribuivano al supervulcano dei Campi Flegrei la causa della scomparsa dei Neanderthal dall’Europa.

“I nostri risultati confermano che l’effetto combinato di una catastrofica eruzione vulcanica e del grave raffreddamento climatico non ha avuto un impatto definitivo sui Neanderthal o primi esseri umani in Europa” si legge nello studio. “Ne abbiamo dedotto che gli esseri umani moderni si sono dimostrati una maggiore minaccia competitiva per le popolazioni indigene di quanto non siano stati i disastri naturali”.

L’ipotesi, finora, era che i cambiamenti climatici, causati dall’enorme mole di polveri sollevate nell’atmosfera durante l’ultima grande eruzione del supervulcano dei Campi Flegrei, avessero potuto raffreddare la Terra di quasi 2 gradi.

Analizzando le sottilissime polveri che si sarebbero posate sul terreno di buona parte del bacino del Mediterraneo negli anni successivi a quella che viene considerata la più imponente eruzione mai avvenuta in Europa, il gruppo di ricerca guidato da John Lowe ha creato una mappa dei depositi e sincronizzato i dati climatici con quelli archeologici. 

Secondo le analisi, gli intensi cambiamenti climatici sono avvenuti in un momento successivo alla quasi totale scomparsa dei Neanderthal, infatti, la loro popolazione iniziò a diminuire già molto prima della grande eruzione.

Questi nuovi dati confutano così alcune recenti ricerche, una delle quali condotta con la collaborazione dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv), secondo cui l’eruzione dei Campi Flegrei fu un elemento chiave per l’estinzione dei Neanderthal.

Queste nuove informazioni sottolineano invece l’incredibile diffusione degli Homo Sapiens, i nostri diretti antenati, che andarono progressivamente a “rubare” gli spazi vitali dei loro fratelli e contribuiscono a definire con maggiore precisione i tempi della loro “conquista” dell’Europa.

L’Homo Sapiens ha sterminato suo fratello Neanderthal: i Sapiens sono peggiori di qualsiasi cataclisma naturaleultima modifica: 2012-07-26T12:05:00+02:00da kattolika177
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “L’Homo Sapiens ha sterminato suo fratello Neanderthal: i Sapiens sono peggiori di qualsiasi cataclisma naturale

Lascia un commento