Che diavolo ci fa un serpente in orbita?

serpente-orbita-zeroid-01.jpgC’è una strana foto nell’archivio fotografico della NASA. A riprendere l’immagine è stato l’equipaggio della missione Shuttle STS-105, lanciata in orbita il 10 agosto 2001 dal Kennedy Space Center. Lo fotografia sembra mostrare la sagoma di quello che ha tutta l’area di essere un serpente che “nuota” sul bordo dell’atmosfera terrestre.

Cosa potrebbe essere? E’ difficile stabilire le dimensioni dell’oggetto perchè non si conosce a quale distanza sia stata scattata la foto. Si tratta di spazzatura orbitante? Di un artefatto fotografico? Oppure potrebbe essere una di quelle ipotetiche forme di vita di vita chiamate zeroid?

Sebbene i biologi siano convinti che lo spazio cosmico non è adatto alla nascita della vita, un astrofisico russo, il dottor V.I. Godanskii, sostiene che apprezzabili quantità di materiale prebiotico potrebbero essersi accumulate nelle regioni circostanti le nebulose o le gigantesche nubi di gas che stazionano nell’universo. 

Con il passare del tempo, tale materiale, per le stesse leggi che hanno consentito la vita sul nostro pianeta, potrebbe essersi evoluto in qualche forma di vita, adattandosi a condizioni di vita estreme come quelle dello spazio aperto. [Vedi immagine originale NASA].

serpente-orbita-zeroid-02.jpg

Leggi:

Zeroid: e se gli UFO fossero entità biologiche capaci di vivere nello spazio?

La vita aliena potrebbe essere molto diversa da come la immaginiamo

A sostegno della teoria dell’astrofisico russo, va detto che già decine di composti organici sono stati identificati nello spazio, quali alcune formaldeidi, l’acido cianidrico e addirittura la cellulosa. Per farla breve, là fuori ci sarebbe un’abbondanza di elementi organici tali da consentire l’evoluzione della vita anche nella forma di “zeroids”.

Che diavolo ci fa un serpente in orbita?ultima modifica: 2013-03-21T08:39:00+01:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento